cosa fare freelance

5 consigli per freelance post virus

Gli ultimi sono stati due mesi e passa lunghissimi.

Siamo state chiuse in casa, da sole o con i nostri cari, abbiamo lavorato da casa (chi poteva), fatto ed assistito a mille dirette Instagram, guardato i bollettini quotidiani della Protezione Civile, impastato pane, pizze e focacce, sfornato torte, dipinto casa, piantato fiori, seguito lezioni fitness su Youtube, ordinato la spesa online, fatto i compiti con i nostri figli (bè, quelli ci saranno ancora per un po’…)…

Dal 18 maggio il lockdown è finito e possiamo pian piano riprenderci la nostra vita, magari con qualche accorgimento che la possa migliorare, cosa ne dici?

Perchè non so te, ma io ho tratto alcuni benefici dalla clausura e vorrei portarmeli dietro nel mio bagaglio personale. Per esempio, si è alzata la mia soglia di pazienza, ho scoperto la sana lentezza, riscoperto il piacere delle piccole cose, ho modificato l’elenco delle priorità.

Ti offro 5 consigli per godere di tutto ciò che ti ha fatto crescere in questo periodo di quarantena forzata, applicandolo al tuo business.

1. Rivedi il tuo piano e calendario editoriale

Anche il tuo cliente ideale ha sicuramente modificato le sue priorità, ha cambiato le sue abitudini e probabilmente ha scoperto di avere nuovi timori: è tuo compito rassicurarlo! Prendilo per mano e conducilo nel tuo nuovo mondo.

Come puoi aiutarlo attraverso il tuo storytelling? In cosa puoi essergli utile con i tuoi prodotti e/o servizi?

Se non l’hai fatto prima, è questo il momento di prendere in mano il tuo piano editoriale ed apportargli alcune modifiche del caso. Anche il calendario editoriale avrà subito dei cambiamenti: aggiustalo secondo le tue nuove esigenze!

2. Metti a punto un nuovo prodotto o servizio

Se pensi che la tua offerta così com’è non basti più al tuo cliente ideale, puoi pensare di implementarla. Quanti hanno aggiunto la consegna a domicilio durante il lockdown, per esempio? Potresti prendere in considerazione il tuo servizio clienti, le spedizioni o nuove modalità di pagamento, oppure dei veri e propri prodotti o servizi aggiuntivi (consulenze, gruppo Telegram, ecc).

3. Crea dei freebie per chi ti segue

Puntare sui contenuti è sempre un’ottima idea. Devono essere utili, fornire informazioni o dare spunti per realizzare qualcosa di nuovo. Su Instagram puoi pubblicare dei post dedicati ai tuoi freebie: in cambio di nuovi like, tag e condivisioni, puoi regalarli a chi ti segue!

Anche la tua community va coltivata e fatta crescere in modo naturale, senza forzature, in linea con ciò che sei, con ciò che desideri e con i tuoi obiettivi.

4. Crea o migliora la tua newsletter

Se ancora non ce l’hai, puoi pensare di creare la tua newsletter. E’ uno strumento molto utile per avvicinarti ancora di più al tuo pubblico e per coinvolgerlo nelle tue attività e novità.

Per convincerlo ad iscriversi, dovrai predisporre un freebie ad hoc: una password per accedere ai tuoi contenuti speciali, oppure un pdf scaricabile che sia utile ed inerente a ciò che fai.

Se hai già la tua newsletter, dedicati a migliorarla: fai un sondaggio tra i tuoi iscritti e chiedi cosa desidererebbero leggere o conoscere del tuo lavoro, dei tuoi prodotti, dei tuoi servizi. Puoi anche aggiornare il freebie di benvenuto o cambiarlo totalmente.

5. Fai il punto sulla tua identità visiva e sulla tua immagine coordinata (anche sui social)

I cambiamenti degli ultimi mesi ci hanno travolto sotto tutti i punti di vista, e magari ora che ci pensi bene la tua identità visiva non ti rispecchia più come prima. Sei cresciuta e cambiata anche tu, è un passaggio logico che venga modificata anche la tua visual identity ed il tuo logo in primis.

Coerentemente, dovranno essere di conseguenza rinnovate le tue grafiche sui social. Tra l’altro è primavera, ci sta una certa dose di novità nella tua immagine coordinata e nella tua comunicazione!

Come posso invece aiutarti io in questo frangente post pandemia?

Se non sei più sicura del tuo logo, dei tuoi colori, della tua immagine visiva, puoi approfittare di mezz’ora di consulenza gratuita per capire da cosa iniziare per migliorare il tuo branding: prenotala QUI!

Oppure puoi usufruire del mio servizio Happy Branding to You: ti aiuterà ad avere una visione globale del tuo branding, con tutti i consigli a tua misura che metterò a punto per te.

Con Party o Riparty potrai invece finalmente dotarti della tua nuova identità visiva (logo, brand board, biglietti da visita ed un altro prodotto a tua scelta, scopri il mio pacchetto QUI), ed è integrabile con Pretty Social, dedicato totalmente a Facebook e Instagram.

Se invece preferisci fare da sola, Gemma è il corso che fa per te! Potrai creare da sola il tuo logo anche senza saper disegnare e non avendo capacità grafiche. Curiosa? Vieni a conoscere Gemma QUI.

Adesso ti lascio a riflettere sulle pulci che ti ho messo nell’orecchio : )

Buona ripartenza!

Chiara

Puoi iscriverti alla mia newsletter per non perderti tutti gli aggiornamenti importanti direttamente da QUI. Ti aspetto!

Share this post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email