grafica del cuore

Come scegliere il grafico perfetto per te

Il tempo a tua disposizione, lo sai, è prezioso: sembra davvero poco rispetto a tutto quello che devi fare, quindi devi saperlo sfruttare al meglio, senza inutili sprechi di energia. Insomma, devi poterti dedicare al 100% al tuo lavoro e a quello che ami fare di più (stare con la famiglia, andare in palestra, fare shopping, ecc).

Per questo motivo dovresti imparare a delegare gli aspetti della tua attività che ti piacciono meno e per i quali perdi più tempo, per esempio tutto ciò che riguarda la tua identità visiva e la tua immagine coordinata, in una parola, il tuo branding.

Certo, se non conosci direttamente un particolare grafico professionista, la scelta di quello giusto per te può essere ardua, poichè il web è pieno di queste figure professionali. Ecco qualche consiglio che ti può aiutare nell’ardua selezione del tuo collaboratore (o collaboratrice!) del cuore.

NB escludo già in partenza che tu ti rivolga al tuo vicino di casa che come hobby smanetta con Photoshop nei ritagli di tempo, perchè sicuramente hai letto il mio precedente articolo a riguardo ; )

1. FAI IL TUO BRIEF
Prenditi tutto il tempo necessario per elencare in modo chiaro e completo le motivazioni che ti spingono a rivolgerti ad un professionista. Pensa alle tue necessità: cosa desideri che venga fatto per te? quali sono i tuoi obiettivi? entro quanto tempo vuoi che il progetto sia realizzato?

Se ti vengono dei dubbi, segnati tutte le domande a cui vorrai trovare risposta.

2. ELENCA LE CARATTERISTICHE CHE VORRESTI TROVARE NEL TUO COLLABORATORE
Scegliere il miglior grafico secondo le tue regole è davvero molto importante: devi trovarti subito in sintonia con questo professionista, poichè dovrai rivelargli molto di te e del tuo lavoro. Sincerità e trasparenza da parte tua ti dovranno accompagnare durante tutto il percorso progettuale, solo così il designer potrà comprendere la tua essenza e tradurla nel tuo nuovo branding dandogli il valore che merita.

Concentrati sugli elementi che sono indispensabili per farti scegliere il grafico X piuttosto che l’Y. Io punterei su:

> Stile e qualità del suo lavoro: ti piacciono i progetti che realizza? Sono completi e professionali?

> Comunicazione semplificata tra te e lui/lei: il professionista dev’essere disponibile a ricevere le tue telefonate, a fare una videocall, a rispondere alle tue email, nel rispetto del suo programma di lavoro.

> Tempi di riscontro/risposta: il professionista dovrà rispondere alle tue domande in breve tempo, compatibilmente con le tue richieste ed i suoi precedenti impegni.

3. INIZIA LA TUA RICERCA

Puoi utilizzare i social network, può darsi che tra chi segui ci siano già alcune figure che possono fare al caso tuo (altrimenti non li seguiresti, no?). Instagram è il social fotografico per eccellenza, se inizi a cercare qui avrai già un’idea della personalità e dello stile del grafico che può fare al caso tuo.

Prendendo visione dei vari feed, troverai sicuramente una certa sintonia nel tono di voce, nello stile e nella persona di qualche professionista piuttosto che in altri.

Parti da questi 4/5 grafici che ti ispirano e sbircia quindi sul loro sito, soffermati su chi sono e sul loro portfolio. Se ti convincono, contattali, spiega bene quali sono le tue necessità e tempistiche, cosa desideri esattamente. Attendi la loro risposta: se tarda ad arrivare (più di una settimana, a meno che tu non abbia ricevuto l’avviso che sono chiusi per ferie), puoi già scartarli in partenza. Se la risposta è vaga, poco chiara e inconcludente, scarta di nuovo. Se la risposta non ti convince, non aver timore a scartare ancora.

Puoi anche fissare una videochiamata per conoscere meglio il tuo interlocutore e spiegare a voce le tue esigenze: in questo modo la comunicazione sarebbe più fluida e diretta, senza maschere o finzioni, e capiresti subito se la persona che hai davanti può fare al caso tuo.

Ricordati che il professionista deve riuscire a dipanare ogni tuo dubbio con risposte semplici ed esaustive: si parla del tuo business e tu hai il diritto di conoscere ogni aspetto del processo progettuale che si svolgerà.

Chi rimane dalla scrematura deve convincerti al 100% in tutti gli aspetti che ti sei prefissata (e poi lo sentirai, con chi si è accesa la scintilla della sintonia empatica!).

4. SELEZIONA IL MIGLIOR PREVENTIVO

Valutare i preventivi non è il solo aspetto che dovrebbe interessarti, prima c’è tutta la sezione di cui ho appena parlato.

Nel preventivo dovrai trovare, oltre ai costi delle prestazioni, anche la loro descrizione dettagliata. Non aver timore di richiedere ulteriori delucidazioni in merito, se qualcosa non ti è chiara o non ti sembra completa.

Molto importante è avere comunque un’idea delle tariffe del graphic designer: se desideri un’identità visiva completa a 100 € dovresti rivedere le tue richieste od il tuo budget!

Ricordati che affidarti ad un professionista equivale ad un piccolo investimento per il tuo futuro: sicuramente quel denaro verrà ripagato da un progetto di qualità, che offrirà valore aggiunto al tuo brand, che riuscirà a coinvolgere il tuo pubblico meglio di prima, e che quindi contribuirà al tuo successo nei mesi a venire. Inoltre, il costo di un graphic designer comprende, oltre alla manualità del progetto in sè, anche anni di studio ed esperienza, creatività, empatia.

Certamente avrai in mente quanto puoi spendere, ma tra un designer che rispetta il tuo budget ma con cui non riesci a parlare, ed uno che magari costa un po’ di più ma con cui hai instaurato sin da subito un rapporto cortese e sincero, chi sceglieresti?

4. SCELTA DEFINITIVA

Mente, cuore e sesto senso si bilanciano in questa ardua selezione, lo so, ma sicuramente riusciranno a farti collaborare con il miglior designer che può lavorare per te in questo momento. 

Ricordati che un progetto concluso con passione e successo offre valore al tuo brand: tutta la fatica fatta per scegliere il professionista giusto non dovrai ripeterla in futuro, poichè per i progetti successivi saprai già a chi rivolgerti : )

Un grafico che ama il suo lavoro e ha fatto suo il tuo progetto, curandolo come fosse personale, non va di certo dimenticato qualora avessi ancora bisogno dei suoi preziosi servizi.


Se ti ho fatto venire voglia di propormi le tue necessità o i tuoi dubbi riguardo un progetto grafico che ti sta a cuore, scrivimi pure a chiaridee@gmail.com, sarò lieta di risponderti!

Inoltre, per rimanere sempre aggiornata sulle novità di Chiaridee, puoi iscriverti alla mia newsletter direttamente da QUI.

Share this post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email