Chiaridee Visual Storytelling

Visual Storytelling: quando il racconto si fa immagine

Raccontare storie ha sempre fatto parte della natura umana, per intrattenere o insegnare. Oggi, con l’avvento dei social media, lo storytelling è diventato un modo diffuso per coinvolgere il proprio pubblico, trasmettergli emozioni, farlo identificare in personaggi e situazioni.

Il racconto visivo, cioè tramite immagine, è diventato fondamentale per qualsiasi brand e prende il nome di Visual Storytelling.

Visual Storytelling: cos’è esattamente?

E’ una narrazione che sfrutta il potere delle immagini per far immedesimare il pubblico, per coinvolgerlo empaticamente, per emozionarlo.

E’ il nostro cervello che preferisce porre la sua attenzione su informazioni confezionate come storie.

Le immagini utilizzate possono essere fotografie, grafiche, video, disegni, infografiche, animazioni…che toccano le corde più profonde delle persone e creano un rapporto intimo tra il brand narrato ed la sua platea di ascoltatori.

Visual Storytelling: a cosa serve?

Le storie hanno il potere di dare un significato al mondo che ci circonda: se ti immedesimi in esse, ti senti più coinvolta emotivamente, rapporti la narrazione alla tua esperienza, pensi che il suo autore (il regista di quel film, l’autore di quel romanzo o…il brand che segui su Instagram) ti capisca.

Per un brand (professional o personal), comunicare passando dalle emozioni è fare branding, diventa una strategia vera e propria. Se consideri che il nostro cervello riesce a processare le immagini 60 volte più velocemente di un testo, capisci che il Visual Storytelling è una strategia molto efficace per coinvolgere il tuo pubblico.

Abbinare poi alle immagini un testo che le rafforza, afferma il loro senso e ne prolunga il ricordo. La comunicazione emozionale è oggi lo strumento principale per raggiungere i tuoi obiettivi di business.

In definitiva, il racconto per immagini proprio del Visual Storytelling ti aiuta a:

– suscitare interesse

– aumentare il tuo engament

– favorire la velocità di apprendimento del tuo messaggio

– permettere di interiorizzare i tuoi contenuti

– farli ricordare più facilmente

– stimolare la creazione di nuove storie

– avviare un confronto costruttivo con il tuo pubblico

Visual Storytelling: come si fa?

Si comincia col decidere cosa vuoi raccontare, pensando di mettere al centro della narrazione, come protagonista, il tuo cliente ideale, pensando ai suoi bisogni e cercando di risolverli.

La sua scena emotiva sarà prevalentemente visiva e dovrai distribuirla su tutto il percorso che il tuo cliente segue prima di comprare da te.

Va da sè che devi conoscere benissimo il tuo cliente ideale ed il suo viaggio verso l’acquisto finale.

I brand che riescono a creare vere e proprie esperienze per il loro pubblico sono quelli vincenti.

Visual Storytelling: consiglio BONUS!

Quando imparerai a raccontare il tuo brand in modo vero, a tratti vulnerabile ed imperfetto come ognuno di noi, riuscirai a coinvolgere il tuo pubblico più umanamente ed empaticamente.

Riuscirai a stabilire un rapporto di fiducia più sentita e sincera.

Un segreto? Partire dalla tua unicità, che offre uno spunto di meraviglia originale e personalizzato alle tue storie!

Per valorizzare la tua unicità in uno storytelling visivo e verbale di successo, la consulenza BOUQUET può fare al caso tuo! Scoprila QUI.

Share this post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email